I Grandi Comandamenti dello Scrittore Fantasyoso

Nella nostra vita avete incontrato almeno una volta un caprino dalle forme umanoidi e la mentalità strana e limitata. Se quel caprino non aveva la pelle rossa e non corrispondeva al nome di Lucifero, allora temo che abbiate incontrato un tipico esemplare di ‘Gnorante.
Lo ‘Gnorante è, fondamentalmente, un parassita. Come i ratti. È difficile da eliminare e si diffonde velocemente. Solo che, invece dei tipi della disinfestazione, dovete chiamare quelli della biblioteca.
I comportamenti dello ‘Gnorante sono semplici: sguazza allegramente nella sua scarsa cultura e reputa inutile qualunque cosa richieda uno sforzo mentale. Come tutti gli animali, ha un verso: dice boiate.
“Ma non ti annoi a leggere così tanto?”
“Ma perché leggi sempre?”
“Non potresti uscire invece di rimanere chiuso in casa a leggere?”
Noi della Alchemist diciamo “NO!” agli ‘Gnoranti!
“NO!” a tutti quelli che pensano che un libro sia solo pagine e inchiostro!
“NO!”a chi pensa che scrivere sia un lavoro semplice!
“NO!” a chi pensa che i libri fantasy siano tutti uguali e infantili!

Aspetta…


Ok… Magari mi sbaglio. Magari il fantasy non è diventato un genere omogeneo. Bisogna indirizzare gli scrittori a fare di più e ai lettori a scegliere meglio, forse.
La Alchemist è lieta di presentarvi una semplice e corta lista di precetti fondamentali!
I Grandi Comandamenti dello scrittore Fantasyoso!
1) Sii epico;
2) Sii filosofico;
3) Sii educativo;
4) Sii epico, filosofico ed educativo assieme;
5) Non essere mai solo filosofico ed educativo;
6) Storpia ogni azione finché non diventa epica, filosofica ed educativa;
7) Gli elfi sono epici, filosofici ed educativi;
8) Gli umani no;
9) C’è sempre il ladro;
10) I colpi di scena vanno sempre alla fine;
11) C’è sempre il saggio;
12) Il saggio è libero di fare cazziatoni da suocera ma non di fermare gli altri personaggi prima di fare boiate;
13) Il protagonista ha sempre ragione;
14) Ad inizio opera il protagonista è sempre incompetente;
15) A fine opera sa fare tutto;
16) Non è protagonista se non ha gli occhi fyghi;
17) Non è protagonista se nel nome non ha una y messa a caso;
18) Metti sempre la protagonista gnocca in copertina;
19) Crea sempre una protagonista gnocca;
20) MAI far avere i capelli blu alla protagonista gnocca;
21) Se sei ad una convention e ti trovi in dubbio, urla “Tolkien è Dio!!”;
22) Se non funziona, ignora l’interlocutore;
23) Mai e in nessuna circostanza dire “Hai letto l’ultimo della Rowling?”;
24) Mai fare riferimento a Elisa Rosso;
25) O a Licia Troisi;
26) O a Stephanie Meyer;
27) Piano malvagio. Mwahahahah!
28) Ahahahahahahahahah! (Questa è dell’autore);
29) Acquista ogni lavoro di Tolkien e di Brooks. Leggerlo non serve;
30) Il cattivo ride sempre senza motivo;
31) Il cattivo non ha bisogno di uccidere il protagonista;
32) Il cattivo chiacchiera sempre col protagonista. Dopotutto, che ha da perdere?
33) Tutto.
34) Lo scagnozzo fidato del cattivo è sempre più difficile da sconfiggere del cattivo stesso;
35) C’è sempre uno scagnozzo fidato;
36) Non esistono elfi coi capelli rossi;
37) Non esistono elfi coi capelli corti;
38) Gli elfi sono vegetariani ma non vegani;
39) Gli esseri umani sono buzzurri;
40) I nani anche, ma tanto non li calcola nessuno;
41) Gli elfi oscuri attirano fan girl;
42) In mancanza di essi, un bel tenebroso basta e avanza;
43) Un bel tenebroso buono e uno cattivo sono un buon modo per lucrare sulle fanfiction yaoi;
44) Diplomazia?
45) Spada magica del potereeeeeeeeeeeeeee!
46) Un amuleto recuperato è un cattivo neutralizzato!
47) Maledizioni. Gli anatemi sono solo per gli alternativi;
48) Se non hai spade o amuleti magici,  basta una pietra. Magica, ovvio;
49) La pietra è sempre viola;
50) Il protagonista è figo;
51) Anche se è stanco, sporco o ferito per una battaglia;
52) Il protagonista figo e la protagonista gnocca si mettono assieme;
53) Mai descrivere scene di sesso;
54) Se pubblichi in Italia, descrivi sempre scene di sesso;
55) L’ammmmmore è sempre vero;
56) I colpi di fulmine non esistono. Prima si odiano, poi si amano.
57) Se mai dovessi scoprire che il tuo libro è diventato un Best Seller Mondadori, raddoppia il prezzo;
58) Mai creare un cattivo nero;
59) Gli asiatici non esistono;
60) L’elfico è raffinato.
61) I servi del cattivo sono sempre brutti, sporchi, bassi e, per buona misura, deformi.
62) Gli elfi cattivi non esistono;
63) Gli orchi buoni nemmeno;
64) PAWAAAAAAAAAAH!
65) VENDETTAAAAAAAAAAA!
66) Il protagonista fa idiozie ma non muore mai;
67) Forse alla fine;
70) E sembrerà un sacrificio eroico;
71) Lascia sempre un figlio;
72) I figli sono come il padre;
73) Gli atei sono pochissimi, tanto nei mondi di fantasia gli dèi esistono;
74) Anche se tutti vengono perseguitati da guerre e tiranni senza che giunga aiuto;
75) Casualmente una divinità avrà un colloquio con uno dei protagonisti;
76) Vedi numero 10.
77) Non te lo aspettavi, vero?
Yuvie – The Alchemist

Annunci

5 thoughts on “I Grandi Comandamenti dello Scrittore Fantasyoso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...