Sfatiamo dei miti

Anno nuovo, vita nuova.
Il Dottore si rigenera, Sherlock torna fra i viventi, viene annunciata un’opera teatrale su Harry Potter e anche io e l’Alchimista abbiamo deciso di approfittare di quest’ondata di nuova vita per uscire dal nostro stato di Zombie al quale la professione di studenti ci relega e riportare in funzione questo blog.
In realtà più io che l’Alchimista, lui mi sta semplicemente schiavizzando. U.U
Vi eravamo mancati, vero?
*Una palla di fieno rotola in lontananza*
Ora, io giuro che avevo salvati nelle bozze tre articoli diversi che aspettavano solo di essere ripresi in mano e terminati, MA, dato che ho anche registrati in agenda quattro esami da preparare (sì, mi butto subito sulle scuse), ho iniziato da quello che era, tutto sommato, più semplice e schematico per essere sicura di portarlo a termine davvero. Cosa importa a voi? Nulla, se non che, dopo mesi di silenzio, Ginger ritorna attiva con una delle sue solite liste idiote. :3

Dunque, la lista che segue verte essenzialmente su quelle sicurezze principalmente letterarie, ma in realtà di ogni genere, che tutti pensano di avere ma che in realtà sono sbagliate o incomplete e, pertanto, è passibile di SPOIL
No.
Spiacente, ma mi rifiuto di dichiarare come spoiler qualcosa che è patrimonio comune da secoli, anche se tutti lo conoscono sbagliato.
Leggete a vostro rischio e pericolo, comunque.

Parte I – Il Gobbo di Notre Dame VS Notre Dame De Paris – il musical VS Notre Dame de Paris – il romanzo.
1) Esmeralda era figlia di una prostituta.
2) Alla fine muore. Impiccata.
3) Febo era un donnaiolo ed è andato con lei solo per portarsela a letto.
4) E lo ha fatto quando stava per sposarsi…
4)…con una quattordicenne (o giù di lì).
5) Gringoire, il poeta, quando ha l’occasione di scegliere chi salvare fra la capra ed Esmeralda, salva la capra.
6) Frollo era un Arcidiacono e non un giudice…
7) …prende con sè Quasimodo perchè gli ricorda suo fratello minore e lo salva così da una folla che voleva annegarlo, non viene obbligato da un superiore…
8) …e nemmeno lo segrega nel campanile.
9) Oh, ed era anche alchimista e uomo di scienza, nonostante fosse prete.

Parte II – Dracula di Coppola VS Dracula di Bram Stoker
1) Dracula non bruciava al sole.
2) Non diventa vampiro in seguito al suicidio della moglie…
3) …e, mi venisse un accidente, non era nemmeno innamorato di Mina.
4) …perchè la sua ex-moglie non si è reincarnata in lei.
5) Anzi, non viene nemmeno nominata.
6) Van Helsing è un vecchio professore universitario (e filosofo) olandese… e sottolineo VECCHIO e sottolineo PROFESSORE.
7) Le tre vampire che vivono nel castello di Dracula non sono le sue spose.

Parte III – Disney VS fiabe classiche & Le Mille e Una Notte
1) La Sirenetta per diventare umana rinuncia alla lingua e ogni volta che i suoi piedi toccano terra si sente come se fossero trapassati da mille coltelli.
2) Il principe non si innamora di lei, ma di un’altra donna e assume la Sirenetta come damigella al matrimonio.
3) Pinocchio si trasforma del tutto in asino e viene venduto ad un circo.
4) Mangiafuoco era buono.
5) In compenso Pinocchio uccide il Grillo Parlante perché gli aveva rotto le palle.
6) Lucignolo muore.
7) È Tarzan ad uccidere Kerchack.
8) E Jane, inizialmente, sposa un altro uomo.
9) Aladino viveva nel Regno della Cina ed era fannullone e nullafacente.
10) Il cattivo non era Jafar ma un certo Mago Africano.
11) Così come la principessa non era Jasmine.
12) Il genio non dà ad Aladino il limite di tre desideri.
13) Ma comunque alla fine lui non lo libera.
14) Ah, e ci sono due geni, quello della lampada e quello dell’anello.

Parte IV – varie ed eventuali
1) Tonio Cartonio NON è morto di overdose, né tantomeno era drogato. Ora però mi spiegate come è possibile che ci sia ancora gente che ci crede.
2) È “No, io sono tuo padre”, e non “Luke, io sono tuo padre”.
3) Ed è anche “Io ne ho viste di cose che voi umani non potreste immaginarvi” e non “Ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare”.

Okay, come articolo di ritorno era molto stringato e schematico, ma dateci il tempo di riprenderci la mano, no?
Ah, potevamo anche evitare, dite?

Mina – The Ginger

 

Annunci

Cose che fanno incazzare – Giochi di Ruolo

Parte I – I personaggi.

1) Personaggi invincibili…
2) … e bellissimi…
3) … e intelligentissimi…
4) … Sì, insomma, Le Mary Sue e i Power player;
5) Personaggi presi da libri, film, ecc… totalmente stravolti a piacere del player…
6) … così poi io trovo in giro cose come un Jack Sparrow gay (non è omofobia, è che proprio non ha senso, dai!)…
7)… o un Peter Parker omofobo che bestemmia…
8)… o delle Hermione che più troie di così ne ho viste poche…
9)… o dei Dottori francamente pervertiti con a seguito delle Rose Tyler che sembravano porno star…
10)… o  degli Sherlock Holmes talmente idioti che anche Winnie The Pooh è più furbo…
11)… e con tutto ciò hanno anche il coraggio di dire che è il LORO personaggio e fanno quello che vogliono. Minchia, sì, il profilo è tuo, ma se usi un personaggio esistente e non inventato da te almeno abbi la decenza di attenerti a quello vero!
12) L’incredibile proliferazione degli Elfi in tutti i GdR Fantasy.
13) Con conseguente assenza di qualunque altra razza.
14) Personaggi che cambiano personalità da un giorno all’altro…
15) … O peggio ancora da un commento all’altro.
16) Personaggi che, invece,  cambiano biografia: del tipo che ieri quando ti sei disconnesso erano Vampiri, oggi accedi e scopri che nel frattempo sono diventati Lupi Mannari.
17) Personaggi in teoria cupi e scostanti che in realtà sono estroversi e spiritosi;
18) Personaggi di ragazzine dolci e innocenti che farebbero vergognare Anastasia Steele;

Parte II – Le role

1) I commenti sgrammaticati.
2) Le abbreviazioni in role;
3) I verbi, maledizione, i verbi!!
4) Sì, anche i congiuntivi sono verbi!
5) E, sì, anche la consecutio temporum è da imparare!
6) Commenti lunghi una facciata intera e pieni di descrizioni lunghissime, sproloqui su cosa il pg ha mangiato a cena e cose simili in cui l’unico contributo rilevante alla trama della role è un “e si avvicinò” alla fine.
7) Ma anche commenti come “ciao! *le sorrise* “;
8) Monologhi epici e melodrammatici ad minchiam..
9) … anche perchè spesso se ne sono altamente fregati di cos’hai scritto e dicono cose che non c’entrano un accidenti;
10) I commenti sgrammaticati (sì, due volte!);
11) Quelle cazzo di abbreviazioni! (Idem);
12) Gente che mescola il parlato *alle azioni*, perchè non mette asterischi o virgolette o altro, con il risultato che per capire cosa sta succedendo ci vogliono secoli di decifratura.
13) Gente così egocentrica che ingora deliberatamente le caratteristiche degli altri personaggi per fare ciò che vuole.
14) Gente che cambia deliberatamente le “condizioni di base” della role, per fare ciò che vuole…
15) … tipo quelli che, data una role ambientata nel primo pomeriggio, scrivono nel loro commento che è quasi mezzanotte perchè vogliono portarsi a letto l’altrui personaggio;

Parte III  – I Player

1) Maniaci travestiti da player;
2) Ninfomani travestite da player (par condicio);
3) Bimbi/e-minchia;
4) Gente che muove IL TUO personaggio nel suo commento;
5) Gente che sembra abbia mangiato tutto il manuale di D&D e poi non è in grado di spiegare in parole semplici e elementari che cavolo è un Gdr
6) Gente che non distingue Real da Role e si incazza per qualcosa successo fra i personaggi.
7) Gente che pretende di ruolare personaggi con passati difficili senza aver la più pallida idea di quello che sta facendo
8) Gente che se usi lo stesso prestavolto ti segnala l’account.
9) Gente che ti segnala l’account se rifiuti di far andare il tuo personaggio a letto con il loro;
10) Gente che se gli stai sulle palle ti segnala l’account.
11) Gente che segnala gli account.
12) Gente che ti chiede una role, ti fa startare e poi ti abbandona a metà senza dirti nulla;
13) Gente che non sa gestire un determinato personaggio ma vuole muoverlo lo stesso perchè è figo… (vedi Parte I)
14) Gente che con la scusa della role (che intanto non va avanti) ti assilla di domande su di te;
15) “Player” che approfittano dell’anonimato fornito dall’accaunt per provarci in chat.
16) Gente che confonde se stesso con il proprio personaggio;
17) Gente che ritiene che le ragazze non dovrebbero muovere personaggi maschili
(in realtà è tutta invidia, perchè spesso sono più affascinanti i loro pg di quelli mossi da chi maschio lo è davvero)

Parte IV – I gruppi GdR

1) GdR sulle Cinquanta Sfumature, che danno libero spazio ai Player di tipo 1, 2 e 3
(anche se ammetto di aver incrociato un Christian Grey pittosto bravo quando il fenomeno non era ancora dilagato… quanto talento sprecato!)
2) GdR sugli One Direction (terrento fertile per tutti i “Player” della peggior specie)
3) e di quelli su Settimo Cielo, ne vogliamo parlare?
4) Facciamo i GdR inutili in generale
5) Admin che chiedono role di prova quando la trama scritta da loro è un insulto all’italiano;
6) Admin (e assistenti) tiranni ed egocentrici che approfittano del proprio ruolo;
7) Gruppi che chiedono role di prova chilometriche privilegiando la quantità alla qualità;
8) Gruppi snob che non danno a chi è alle prime armi la possibilità di imparare;
9) GdR su Harry Potter che ti danno i compiti a casa (!) da consegnare, pena il BAN (Giuro che è vero);

Parte V – L’angolo dell’Admin

1) Gente che si iscrive, non sa cos’è un GdR, ti fa spiegare tutto e o ti ignora o è scema, perchè continua a non capire nulla;
2) Gente che si iscrive e non ruola, ma resta lì a tenere occupato un pg;
3) Gente che ruola come gli gira, ignorando le regole;
4) Gente che ignora il master;
5) Gente che si iscrive e non ti manda i dati del suo pg;
6) Gente che si iscrive solo per fare spam;
7) I Troll;
8) Gente che polemizza su tutto e vuole farti gestire il gruppo come vogliono loro;

Mina – The Ginger
Yuvie – The Alchemist
e tantissimi player, admin e master che hanno condiviso i loro sfoghi
(con mille grazie per la consulenza)